Nonostante le pressioni del buon GNT, tendenzialmente non amo contaminare le vite delle nostre pesti con la realtà.

Tranne quando riusciamo a piegare questa realtà alla loro particolare visione del mondo, come nel caso della strip del primo maggio. O tranne casi rari casi eccezionali come questa strip.

C'è un po' di tutto in questa strip. C'è il genio di Schulz, le parole di Pessoa, c'è Otis Redding e, purtroppo c'è anche qualche residuo di cesio 137.

E così, quello che doveva essere un omaggio all'amicizia vera, quella fatta anche di lunghi silenzi privi di imbarazzo in riva al mare, si è trasformato in una tardiva commemorazione del disastro di Fukishima, nonchè in un anticipato invito a far valere la proprie idee in occasione del referendum del 12 e 13 Giugno.

Stavolta è andata così ;-)

Ci si vede martedì con un nuovo episodio della saga dei Creative Commons.